Nuova Nissan LEAF presto in arrivo

Nuova Nissan LEAF: la casa automobilistica giapponese conferma che arriverà a breve.

Nuova Nissan LEAF – Nuovo look e nuove batterie.

Nuova Nissan LEAF

Saranno questi i tratti distintivi della nuova Nissan LEAF?

Michael Bunce, Vicepresidente e Product Planning di Nissan Nord America, durante un’intervista rilasciata pochi giorni fa, ha dichiarato che il costruttore giapponese sta lavorando ad un “revamping” (ovvero rinnovamento) della sua auto elettrica Leaf e che PRESTO verrà mostrata la nuova versione.

Egli ha aggiunto che la prossima vettura potrà contare sia su un nuovo pacco batteria (e quindi una maggiore autonomia con singola carica) che su un nuovo design (speriamo più fresco e moderno).

» Nuova Nissan LEAF – Ritardo recuperabile?

Ricordiamo che la Leaf è stata introdotta nei mercati giapponese e statunitense nel dicembre del 2010, e sono pertanto 6 anni che questo modello non subisce aggiornamenti (tranne che sulla batteria, la cui capacità è giunta a 30 kWh). Insomma, un intervallo temporale piuttosto lungo rispetto a quelle che sono le usuali tempistiche che scandiscono le dinamiche dei restyling della industria automobilistica.

Alcuni clienti iniziano a manifestare delusione per il mancato arrivo della seconda generazione della Leaf. E a peggiorare le cose, si aggiunge il fatto che Nissan non gestisce programmi di upgrade per le batterie, a differenza di quanto offerto da BMW per i proprietari della i3 (possibilità di passare da 22 kWh a 33 kWh) e da Renault per i possessori della Zoe (da 22 kWh a 41 kWh).

Diversi mesi fa, quando sono iniziate a filtrare le prime indiscrezioni sulla Leaf 2.0 sembrava che il nuovo modello potesse essere avviato alla produzione per fine anno (o inizio 2017), ma oramai è ovvio che si è verificato un ritardo visto che il Salone dell’Auto di Los Angeles poteva costituire la migliore opportunità per svelare il nuovo modello e Nissan ha purtroppo perso questa occasione.

Nuova Nissan LEAF - batterie

Assemblaggio pacchi batteria, stabilimento Nissan (Regno Unito)

Considerato che le nuove batterie sono già in produzione presso la stabilimento Nissan di Sunderland (nel Regno Unito), detto ritardo potrebbe essere dovuto al fatto che Nissan stia apportando gli ultimi ritocchi al design della “foglia” per cercare di ottimizzare il range con le nuove batterie. Potrebbe trattarsi per lo più di modifiche aerodinamiche, quali ad esempio un sottoscocca completamente piatto e cerchi differenti.

» Nuova Nissan LEAF – Le possibili concorrenti

Nissan è rimasta molto sorpresa dall’incredibile autonomia della Chevrolet Bolt EV (che in Europa si chiamerà Opel Ampera-e), nonché dall’ottima efficienza energetica della Hyundai Ioniq elettrica.

Nuova Nissan LEAF - Huyndai IONIQ elettrica

Huyndai IONIQ elettrica: campionessa d’efficienza

NON PERDETE:
“Consumi Hyundai Ioniq elettrica: una piacevole sorpresa!”

Quindi la nuova Leaf, per avere successo e riuscire a collocarsi tra queste due vetture elettriche, dovrà avere le carte in regola sia per quanto riguarda l’autonomia che l’efficienza. Con un range EPA di almeno 300 km, un prezzo contenuto e un’efficienza migliore della Chevy Bolt, la nuova Leaf potrebbe ricavarsi una considerevole fetta di mercato nella futura giungla degli EV.

Per quanto riguarda i volumi di vendita degli EV negli ultimi mesi, mentre negli USA la Nissan LEAF è sempre tra le migliori best sellers (subito dopo Tesla Model S e Tesla Model X), in Europa la nipponica è stata superata – nell’ordine – da BMW i3 e Renault Zoe (oltre che da Tesla Model X e Model S).

Nuova Nissan LEAF - Carlos Ghosn

Il presidente e CEO Nissan Carlos Ghosn

Non ci resta che attendere il 5 gennaio per sperare di vedere qualche anticipazione della nuova versione della Nissan LEAF, visto che – alla prossima edizione del Consumer Electronic Show di Las Vegas – è previsto un “keynote speech” (discorso di apertura) di Carlos Ghosn, presidente e CEO Nissan, incentrato sulla “mobilità intelligente“.

In ogni caso, riteniamo che Nissan debba subito cambiare passo per non perdere troppo terreno anche nei confronti dell'”alleato” Renault, che già da gennaio comincerà a consegnare la piccola berlina 100% elettrica Zoe con batteria da 41 kWh.

E voi cosa ne pensate? Come mai Nissan si è adagiata per tutto questo tempo? Riuscirà, con la sua nuova Leaf, a riprendersi la leadership indiscussa nel mercato degli EV abbordabili?

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Potrebbero interessarti anche...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi