Batterie di seconda vita per la ricarica degli EV

I veicoli elettrici potranno ricaricarsi in autostrada grazie alle batterie di seconda vita.

Batterie di seconda vita.

  • Anteprima mondiale: il Gruppo Renault e Connected Energy hanno installato, su delle aree di sosta autostradali, 2 colonnine di ricarica rapida equipaggiate con un sistema di stoccaggio di energia stazionario.
  • Questo innovativo sistema, battezzato E-STOR, è stato sviluppato da Connected Energy utilizzando batterie di seconda vita provenienti da veicoli elettrici Renault.
  • Il partenariato rientra nella strategia globale di Renault sul mercato dello stoccaggio di energia.
batterie di seconda vita - Gruppo Renault e Connected Energy

Gruppo Renault e Connected Energy

Boulogne-Billancourt, 29 agosto 2017 – La Società britannica Connected Energy e il Gruppo Renault hanno installato 2 colonnine di ricarica rapida, equipaggiate con E-STOR, un’innovativa tecnologia di stoccaggio dell’energia. I primi a beneficiare di questa novità a livello mondiale saranno gli utenti delle autostrade belghe e tedesche.

Sviluppato da Connected Energy, E-STOR utilizza batterie di seconda vita dei veicoli elettrici Renault. Grazie all’utilizzo di tali batterie, la tecnologia E-STOR consente di stoccare energia grazie ad un’alimentazione a bassa potenza e di liberare l’energia immagazzinata a potenze elevate. Tale tecnologia permette di proporre soluzioni di ricarica rapida per veicoli elettrici in siti dove la realizzazione di un collegamento diretto alla rete risulterebbe troppo oneroso. Economico e semplice da installare, E-STOR favorisce lo sviluppo della rete di colonnine di ricarica rapida in Europa.

Una soluzione al servizio dell’economia circolare

Pioniere e leader dei veicoli elettrici in Europa, Renault contribuisce alla transizione energetica grazie al reimpiego delle batterie dei veicoli elettrici per lo stoccaggio stazionario di energia. Le diverse soluzioni proposte da Renault con i suoi partner consentono di adattarsi a molteplici utilizzi, dalle case unifamiliari ai siti industriali e alle strutture abitative.

Le batterie utilizzate nei veicoli elettrici hanno in genere una vita compresa tra 8 e 10 anni, ma dispongono ancora di importanti capacità utili per applicazioni stazionarie, il che offre loro una vita supplementare prima di essere riciclate. È proprio per ottimizzare questo ciclo di vita completo che Renault ha previsto il noleggio della batteria per i suoi clienti di veicoli elettrici.

«Il Gruppo Renault sostiene lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica, per semplificare la vita quotidiana dei conducenti di veicoli elettrici. Per favorire tale dinamica, l’integrazione delle nostre batterie di seconda vita negli impianti di ricarica rapida consente agli operatori di colonnine di disporre di soluzioni economiche e costituisce un perfetto esempio di concretizzazione dell’economia circolare», precisa Nicolas Schottey, Direttore del Programma Batterie e Infrastrutture Veicoli Elettrici del Gruppo Renault.

«Sviluppiamo un’ampia gamma di sistemi E-STOR. Al pari delle due colonnine installate in Belgio e in Germania, una parte della nostra gamma è dedicata alla ricarica ecologica e a basso costo dei veicoli elettrici. È quindi un gran piacere vederle in azione!», spiega Matthew Lumsden, Direttore Generale di Connected Energy. «Lavoriamo oggi su altri progetti in Gran Bretagna e in Europa. Siamo impazienti, infatti, di sviluppare le nostre soluzioni su ampia scala, nei prossimi mesi».

Vantaggi oltre la ricarica dei veicoli elettrici

I sistemi E-STOR equipaggiati con batterie di seconda vita di veicoli elettrici Renault offrono anche una soluzione di gestione dell’energia per i siti industriali e commerciali. Tali sistemi possono essere controllati tramite una sofisticata piattaforma di ottimizzazione dell’energia, al fine di diventare una fonte di alimentazione alternativa, affidabile e comprovata nelle ore di punta. E-STOR, ad esempio, si collega ai pannelli fotovoltaici delle aziende o alle pale micro-eoliche per stoccare e poi liberare l’energia direttamente nei sistemi.

Per scoprire il ciclo di vita della batteria, clicca qui: “Renault optimise le cycle de vie des batteries de ses véhicules électriques“.

 

Cenni sul Gruppo Renault

Costruttore automobilistico dal 1898, il Gruppo Renault è un gruppo internazionale che ha venduto più di 120.000 veicoli elettrici nel mondo. Renault è pioniere del veicolo elettrico in Europa e leader del mercato. Un veicolo elettrico su quattro venduti è di marca Renault. Renault è l’unico costruttore a proporre una gamma completa di veicoli elettrici con ZOE, Twizy e Kangoo Z.E. per soddisfare un’ampia gamma di utilizzi, con una visione tesa all’implementazione del veicolo elettrico su ampia scala. L’innovazione permanente di Renault punta a rendere la mobilità elettrica quotidiana più facile e gradevole, grazie a veicoli accattivanti e accessibili e grazie allo sviluppo dell’ecosistema della mobilità elettrica.

Cenni su Connected Energy

Connected Energy è un pioniere dello sviluppo di soluzioni integrate di stoccaggio dell’energia. Le sue tecnologie, progettate in Gran Bretagna, modificano rapidamente il modo in cui i grandi consumatori di energia possono accedere ai vantaggi di soluzioni di stoccaggio poco onerose. La Società fornisce una gamma di soluzioni chiavi in mano, valutazioni di fattibilità del sistema e della sua progettazione, fino alla fornitura, l’installazione, la manutenzione e la gestione personalizzata. Nella gamma di prodotti E-STOR, Connected Energy propone soluzioni progettate per essere utilizzate nell’ambito di un’infrastruttura di ricarica di veicoli elettrici. Insediata in Gran Bretagna, a Newcastle, Connected Energy possiede un centro tecnico nei pressi di Norwich.

Comunicato stampa del Gruppo Renault.

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Potrebbero interessarti anche...