Auto elettriche 2017

Auto elettriche 2017: modelli appena usciti e modelli in arrivo.

Auto elettriche 2017. In questo articolo passiamo rapidamente in rassegna le auto 100% elettriche (BEV) appena lanciate sul mercato italiano e quelle che (si spera) arriveranno entro la fine del 2017.

Cominciamo ovviamente con le autovetture a zero emissioni messe in vendita in questi primi mesi dell’anno, per finire con quelle attese negli ultimi mesi (e che potrebbero, a dire il vero, “slittare” ad inizio 2018).

Auto elettriche 2017, Hyundai Ioniq elettrica

auto elettriche 2017 - Hyundai Ioniq EV

Hyundai Ioniq EV

La Hyundai Ioniq è il primo modello ad essere offerto sul mercato in tre varianti: ibrida convenzionale, ibrida plug-in ed elettrica pura. Occupiamoci ovviamente di quest’ultima.

La Hyundai Ioniq elettrica sta facendo parlare molto di sé per via della sua elevatissima efficienza.

Nonostante la batteria agli ioni di litio non sia tra le più grandi (la capacità è di soli 28 kWh), in base ai dati diramati dall’EPA (l’Agenzia americana per la Protezione dell’Ambiente), la coreana può contare su un range di quasi 200 km e su un’efficienza su ciclo combinato di ben 136 MPGe (ovvero un consumo di soli 15,4 kWh / 100 km)!

Consumi addirittura migliori della BMW i3 BEV con batteria da 60 Ah (che può contare su un telaio realizzato completamente in fibra di carbonio), ferma a 124 MPGe.

NON PERDETE:
Consumi Hyundai Ioniq elettrica: una piacevole sorpresa!

Per quanto concerne i prezzi, potete consultare il POST:
Prezzo Hyundai Ioniq elettrica

Auto elettriche 2017, Smart ForTwo EV e Smart ForFour EV

auto elettriche 2017 - smart EV

Smart ForTwo EV e Smart ForFour EV

Smart ha migliorato la sua tecnologia EV per le versioni a batteria della ForTwo e della ForFour grazie all’aiuto di Renault. Il range dovrebbe salire a 160 km (+10% rispetto alla versione precedente) in accordo al ciclo NEDC.

Anche il motore elettrico sarà più potente, 60 kW (81 CV); e la coppia aumenterà del 20% per arrivare a 160 Nm.

Il consumo energetico dovrebbe scendere del 15% e arrivare a soli 12,9 kWh / 100 km.

La batteria montata sulle Smart è tra le più piccole tra quelle disponibili sui veicoli completamente elettrici, tuttavia – secondo le affermazioni dei responsabili Smart – una più ingombrante non poteva essere montata sul telaio della vettura. I responsabili sostengono comunque che l’autonomia è più che sufficiente per l’uso cittadino.

Diremo apertamente ai Clienti che l’autonomia ufficiale di 160 km corrisponde ad una autonomia reale di 120/130 km o anche meno in inverno,

ha dichiarato Rouven Remp, Product Manager di Smart.

La ForTwo e la ForFour utilizzeranno motori elettrici forniti da Renault, che ha una partnership industriale con Daimler. I motori saranno prodotti nello stabilimento di Renault in Cleon, Francia.

Le celle della batteria agli ioni di litio saranno fornite da LG Chem; e la filiale di Daimler Deutsche Accumotive assemblerà il pacco batteria in Germania.

La ForTwo EV è destinata al mercato globale, mentre la ForFour EV sarà venduta solo in Europa.

Auto elettriche 2017, Volkswagen e-Golf

auto elettriche 2017, Volkswagen e-Golf

Volkswagen e-Golf

La nuova Volkswagen e-Golf potrà contare su un miglioramento della capacità del pacco batterie agli ioni di litio, che da 24,2 kWh sarà incrementata a 35,8 kWh, buoni per garantire un’autonomia di marcia – nel ciclo NEDC – di 300 km (con un consumo di 12,7 kWh / 100 km). Correttamente Volkswagen sottolinea come la percorrenza nell’uso quotidiano sarà prossima ai 200 km, comunque un bel passo avanti rispetto ai 130/140 km reali della versione attuale.

Migliora non solo l’autonomia ma anche la potenza del motore elettrico, da 85 a 100 kW (ovvero da 115 a 136 CV), con una coppia di 290 Nm (20 più di prima).

Relativamente alle prestazioni, si parla di 9,6 secondi per passare da 0 a 100 chilometri orari e di una velocità massima (autolimitata) di 150 chilometri orari.

La nuova e-Golf verrà prodotta nel rinnovato stabilimento di Dresda; il marchio di Wolfsburg sta investendo infatti 20 milioni di euro per il suo adeguamento.

A breve dovrebbero essere noti i prezzi ufficiali, che dovrebbero partire all’incirca da 39 mila euro.

Tutte i futuri modelli elettrici VW (che vedranno la luce a partire dal 2020) saranno basati, invece, sulla nuova piattaforma MEB.

PER APPROFONDIRE:
MEB: la piattaforma Volkswagen per EV

 Auto elettriche 2017, Opel Ampera-e

auto elettriche 2017, Opel Ampera-e

Opel Ampera-e

La Opel Ampera-e è la “gemella” dell’americana Chevrolet Bolt EV.

La Ampera-e verrà messa in vendita in Europa da giugno, a cominciare ovviamente dal mercato “principe” degli EV, ovvero la Norvegia, con un prezzo di attacco di 34 mila euro.

Ricordiamo che detto modello – rispetto alla vecchia Ampera – cambia carrozzeria, non più berlina a tre volumi, ma monovolume compatta con “tratti” da crossover.

Il punto di forza di questo EV sarà la batteria di trazione da ben 60 kWh, che dovrebbe garantire un’autonomia reale di circa 400 km!

Anche dal punto di vista delle performance ci sarà da divertirsi, potendo fare affidamento su un motore elettrico con una potenza di 200 CV ed una coppia massima di 360 Nm.

Ricordiamo, tra l’altro, che la Chevy Bolt si è appena guadagnato l’ambito premio di “Auto dell’Anno 2017” in Nord America.

LEGGETE:
Chevrolet Bolt Auto dell’Anno 2017 in Nord America

 Auto elettriche 2017, Tesla Model 3

auto elettriche 2017, Tesla Model 3

Tesla Model 3

La Tesla Model 3 sarà l’auto più conveniente della Casa di Palo Alto. Il prezzo di partenza negli Stati Uniti sarà infatti di 35 mila dollari, incentivi esclusi.

Come riportato sul sito Tesla.com:

Il prezzo nei vari paesi sarà annunciato nel 2017. La produzione comincerà a metà del 2017. La stima di consegna per le nuove prenotazioni è a partire da metà 2018.

Questa berlina premium avrà, secondo quanto dichiarato da Tesla, un’autonomia con singola ricarica di 345 km, un’accelerazione tale da poter passare da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi e uno spazio a bordo sufficiente per 5 adulti.

Una delle ultime novità emerse sulla Model 3 riguarda la batteria, che avrà una capacità inferiore ai 100 kWh (si parla di 60 kWh). Ricordiamo che la batteria da 100 kWh è attualmente disponibile solo nelle versioni top di gamma della Model S e della Model X. Questa decisione, comunicata dallo stesso CEO di Tesla Elon Musk, deriva semplicemente dalle dimensioni e dal design della piattaforma della berlina compatta.

Altra news “freschissima” è quella relativa alla interruzione – per una settimana – della produzione presso lo stabilimento californiano di Fremont, proprio per prepararlo alla produzione della Model 3 (con i primi esemplari di pre-serie previsti già per il 20 febbraio). Tutto ciò per consentire all’azienda di avviare a pieno ritmo la produzione della berlina per luglio. Questo è quanto è stato promesso da Musk agli investitori e agli oltre 370 mila clienti che hanno già versato il deposito di 1.000 dollari per la Model 3.

L’ambizioso obiettivo finale è quello di “sfornare” ben 500 mila veicoli l’anno a partire dal 2018. Ci auguriamo che questa volta Tesla riesca a tener fede alle sue promesse.

ALTRA CURIOSITÀ:
Logo Tesla Model 3: si cambia!

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Potrebbero interessarti anche...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi