Salone di Tokyo 2015: veicoli fuel cell futuristici e concept car a guida autonoma

SALONE DI TOKYO 2015

Alla rassegna biennale di Tokyo, le case automobilistiche giapponesi si apprestano a mostrare concept car bizzarre e stravaganti progettate proprio per attrarre le giovani generazioni del Paese del Sol levante, che stanno perdendo sempre di più interesse nei confronti del mondo dell’automobile. Tra le auto in mostra vi sono veicoli a zero emissioni inquinanti che si guidano da soli e nel frattempo intrattengono i passeggeri con film on-line e/o discussioni sui social media.

Una sfida importante per le auto che si guidano da sole è convincere le persone che sono al sicuro. I veicoli autonomi potrebbero dover condividere le strade con auto “normali” con guidatore, così come con pedoni che attraversano la strada, animali e oggetti inaspettati. Ecco perché alcuni produttori sembrano aver “impacchettato” la tecnologia in oggetti che assomigliano più a golf car (o scooter) che a macchine vere e proprie, come ad esempio la Honda Wander Stand e la Honda Wander Walker. D’altra parte, piuttosto che avventurarsi in autostrade o strade pubbliche, questi veicoli sono progettati per ambienti “controllati” e quindi limitati a condurre le persone a destinazioni predeterminate.

Honda Wander Stand

Honda Wander Stand

 

Honda Wander Walker

Honda Wander Walker

Il presidente di Honda Fumihiko Ike ha confessato che il governo giapponese sta esercitando una forte pressione sulle case automobilistiche affinché venga perfezionata la guida autonoma. Il Giappone è desideroso di mostrare questa tecnologia alle Olimpiadi di Tokyo del 2020, e vorrebbe sfoggiare auto senza conducente pronte a prelevare gli atleti dagli aeroporti per poi portarli al villaggio olimpico. Ma Ike ha manifestato dubbi in proposito. Sulle strade possono verificarsi eventi inattesi, come ad esempio un pacco che cade da un furgone, e il cervello umano – ha affermato il presidente – è ancora in grado di affrontare gli imprevisti meglio della più sofisticata intelligenza artificiale. Insomma c’è da attendere ancora un po’ perché le auto autonome diventino comuni nella realtà di tutti i giorni. “La risposta finale dovrà venire da tutta la società”, ha chiosato il presidente.

Toyoda Gosei’s Flesby Airbag

Toyoda Gosei’s Flesby Airbag

 

Toyota Kikai

Toyota Kikai

 

Toyota Coms Connect

Toyota Coms Connect

Nissan mostra una concept car zeppa di dispositivi ultra-tecnologici: scanner laser, videocamera a 360 gradi, radar e chip che consentono alla macchina di “pensare” su come gestire al meglio la guida autonoma. La casa automobilistica giapponese l’ha battezzata IDS, che sta per “sistema di guida intelligente”. L’azienda ha dichiarato che offrirà alcune funzionalità di guida autonoma entro la fine del prossimo anno. Entro il 2018, i veicoli con questa tecnologia saranno in grado di cambiare corsia in autostrada; ed entro il 2020, saranno inoltre in grado di attraversare gli incroci sulle normali strade urbane.

Nissan ha detto che sta lavorando duramente per rendere la vettura abbastanza intelligente da riconoscere la differenza tra un semaforo rosso e una luce di posizione posteriore, imparare ad azionare gli indicatori di direzione anche dove manca la segnaletica orizzontale e anticipare la frenata interpretando il linguaggio del corpo umano quando un pedone si appresta ad attraversare una strada.

Nissan IDS

Nissan IDS

 

Altri produttori, tra cui General Motors, BMW, Mercedes, Toyota e Tesla stanno lavorando sulla tecnologia della guida autonoma, così come pure aziende al di fuori del settore quali Google e Uber.

Secondo Egil Juliussen – analista presso la IHS Automotive – l’era delle vetture a guida autonoma è inevitabile semplicemente perché l’intelligenza artificiale è molto più adatta ad evitare incidenti rispetto ai piloti umani. La cosa potrebbe tuttavia richiedere un bel po’ di tempo, forse fino al 2030. Questa tecnologia offrirà servizi di mobilità a persone che non possono guidare o che non posseggono un’auto, e può anche ridurre l’inquinamento e il riscaldamento globale, fornendo una guida molto più efficiente.

 

Mercedes-Benz Vision

Mercedes-Benz Vision

 

Mercedes-Benz F 015

Mercedes-Benz F 015

 

Le automobili sono già in grado di connettersi a Internet, ma le case automobilistiche prospettano un futuro in cui automobili super-connesse consentiranno ai passeggeri di controllare la posta elettronica, vedere film e leggere i post sui social media, delegando la guida alla vettura stessa. La concept Nissan Teatro ha interni completamente ricoperti di schermi: i display si trovano sui sedili, sui poggiatesta e pure sugli schienali.

Nissan Teatro for Dayz

Nissan Teatro for Dayz

 

Interni di Nissan Teatro for Dayz

Interni di Nissan Teatro for Dayz

Toyota e Honda offrono invece un’altra visione del futuro: automobili a idrogeno con celle a combustibile. Se volete approfondire i dettagli di questa tecnologia e conoscere il piano Toyota per la sua diffusione, vi rimandiamo ad un precedente articolo: “L’auto a idrogeno: ecco il piano di crescita previsto da Toyota”.

Toyota ha presentato FCV Plus, mentre Honda FCV Clarity: una vettura a idrogeno per il mercato di massa che sarà venduta in Giappone a partire da marzo 2016 (a cui farà seguito il lancio prima negli Stati Uniti e poi in Europa).

Il Giappone sta investendo pesantemente sulla tecnologia full-cell e sulle infrastrutture. Il partito di governo vuole ridurre il costo di una vettura con celle a combustibile a circa 18.000 € entro il 2025, e il governo mira a creare – entro marzo 2016 – 100 stazioni di rifornimento per l’idrogeno nelle aree urbane.

Toyota FCV Plus

Toyota FCV Plus

 

Toyota FCV Plus

Toyota FCV Plus

 

Il Motor Show di Tokyo 2015 è aperto al pubblico da venerdì 30 ottobre fino a domenica 8 novembre.

Nissan Concept 2020 Vision Gran Turismo

Nissan Concept 2020 Vision Gran Turismo

 

Nissan Concept 2020 Vision Gran Turismo

Nissan Concept 2020 Vision Gran Turismo

 

Daihatsu Noriori

Daihatsu Noriori

 

Daihatsu Noriori

Daihatsu Noriori

 

Honda Project 2&4

Honda Project 2&4

 

Honda Neowing tricycle

Honda Neowing tricycle

 

Suzuki Air Triser

Suzuki Air Triser

 

Yamaha two-seater Sports Ride

Yamaha two-seater Sports Ride

 

Subaru Visiv concept SUV

Subaru Visiv concept SUV

 

Vi è venuta voglia di farci un salto, vero?

 

Alla prossima!

Team GAA

Siddeley Cars

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi