Nissan Leaf 2016: ci saranno due batterie?

Batteria Nissan LEAF

Visto che nel nostro Paese i rumors arrivano sempre con un po’ di ritardo, siamo andati a cercare news sulla Nissan Leaf sui siti stranieri ed abbiamo trovato un’interessante pagina di un rivenditore Nissan dell’Indiana che preannuncia grosse novità in vista per l’auto giapponese 100% elettrica! Novità, che a suo dire, faranno “impressionare” gli automobilisti di Indianapolis e Greenwood!

Ma di cosa si tratta precisamente, vi starete chiedendo… Eccovi fornita subito la risposta.

La “foglia” 2016 potrebbe esser proposta in due allestimenti principali, con la possibilità di scegliere tra due diverse batterie:

  1. la stessa del modello 2015 (agli ioni di Litio da 24 kWh), per l’allestimento standard (Leaf S); oppure,
  2. una nuova batteria con autonomia di 110 miglia, ovvero 177 km, per l’allestimento top di gamma (Leaf SV o Leaf SL).

Beh? Tutto qui… Sembrerebbe non un grande passo avanti, ma fate attenzione: questo dato fa riferimento all’autonomia ratificata dall’EPA (l’Environmental Protection Agency).

L’EPA od USEPA, (in lingua italiana Agenzia per la protezione dell’ambiente), è un’agenzia del governo federale degli Stati Uniti d’America avente come scopo la protezione ambientale e quella della salute umana, che vengono perseguite attraverso la puntuale applicazione delle leggi approvate dal congresso degli Stati Uniti d’America. L’EPA non è un dipartimento governativo, ciò nonostante l’amministratore ha il rango di componente del Gabinetto degli Stati Uniti d’America.

Tanto per chiarire le cose, per quanto concerne i dati ufficiali relativi all’autonomia attuale della Nissan Leaf con una sola ricarica, abbiamo:

  • ciclo di omologazione EPA: 135 km (84 miglia);
  • ciclo di omologazione NEDC: 199 km (124 miglia).

Si tratterebbe pertanto, qualora la cosa venisse confermata ufficialmente, di un miglioramento del range di quasi il 30%! Niente affatto male…

Ah… Abbiamo tralasciato di specificare il significato di NEDC. Si tratta del New European Driving Cycle: il ciclo di guida definito dalle direttive comunitarie. Il ciclo è considerato poco realistico in quanto le accelerazioni presenti sono piuttosto blande e poco rappresentative della guida reale. Esso è piuttosto da intendersi come strumento per effettuare confronti dei consumi e delle emissioni tra diverse vetture, essendo il ciclo normato e riproducibile. Probabilmente verrà rimpiazzato dal successore, denominato World Light Test Procedure (WLTP).

Nissan LEAF 2016

Ma tornando all’articolo del venditore statunitense Andy Mohr,

“La maggior parte delle auto elettriche sono dotate di una sola opzione per la batteria, e quindi fornendo a coloro che non hanno intenzione di percorrere lunghe distanze la possibilità di scegliere una batteria con capacità inferiore, la nuova Leaf potrà trovare casa in un numero sempre maggiore di garage.”

Inoltre, la Nissan Leaf 2016 “erediterà” diverse caratteristiche e servizi dalla Nissan Leaf 2015, tra i quali i ben noti:

  • Bluetooth: standard presente su tutte le Leaf, che permette di sincronizzare lo smartphone con il veicolo per telefonate comode e streaming audio.
  • Telematica: Il sistema telematico Carwings che consente di gestire e monitorare da remoto il climatizzatore ed il livello di ricarica della batteria.
  • Pannello solare: Lo spoiler posteriore che fornisce una funzione di supporto alla ricarica della batteria ausiliaria.

Oltre a questi, la Leaf potrà avere in dotazione:

  • Telecamera di retromarcia: Di serie su ogni allestimento, questa telecamera si attiva automaticamente quando si seleziona la retromarcia.
  • Sistema di navigazione: Navigatore GPS con touchscreen da 7 pollici, per un facile utilizzo.
  • Presa Quick-Charge: Per ridurre drasticamente i tempi di ricarica quando non si ha il tempo di aspettare.

 

Per concludere, con il gran numero di vetture completamente elettriche dello stesso segmento e con autonomie dello stesso ordine di grandezza (80-90 miglia: 130-145 km) della Nissan Leaf, la nipponica comincia ad avere qualche difficoltà a mantenere il primato delle vendite negli Stati Uniti. Basti pensare alle varie BMW i3, Volkswagen e-Golf, Ford Focus ElectricMercedes-Benz Classe B Electric Drive.

BMW i3

La Leaf è di gran lunga l’auto elettrica più venduta al mondo, ma le vendite in USA nel corso degli ultimi 12 mesi sono scese a 15.000, rispetto alle 22.000 del precedente periodo di 12 mesi.

C’è quindi bisogno di una “scossa”! La data di uscita ed il prezzo della Leaf del prossimo anno non sono stati ancora resi noti. Probabilmente il prezzo verrà annunciato soltanto qualche settimana prima che la Leaf 2016 verrà messa in vendita.

 

Stay Tuned

 

Alla prossima!

Team GAA

 

 

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi