Batterie EV: Nissan ed Eaton insieme per una “seconda vita”

Batterie EV

Batterie EV – una partnership per unire le proprie competenze nella ricerca comune di nuove tecnologie e di modelli di business per realizzare sistemi di accumulazione e controllo dell’energia ad un costo competitivo sul mercato di massa.

Batterie EV

Nissan e Eaton, il gruppo automobilistico giapponese e la multinazionale energetica statunitense, hanno annunciato durante la Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP21) una partnership per lo sviluppo congiunto e la commercializzazione di sistemi di stoccaggio e di controllo dell’energia, sfruttando le rispettive competenze nella tecnologia delle batterie agli ioni di litio e nell’elettronica di potenza. L’obiettivo è portare sul mercato tecnologie affidabili ed economicamente competitive che riguardano il riutilizzo delle batterie EV al termine del loro impiego per la ricarica di un veicolo elettrico.

La decarbonizzazione delle economie sviluppate, l’integrazione nella rete delle fonti energetiche rinnovabili che producono energia a intermittenza con la necessità di rendere più stabile la rete, gli aiuti da fornire per la crescita economica ed energetica dei Paesi in via di sviluppo senza aumentare drasticamente le emissioni di CO2, sono tra i maggiori obiettivi da raggiungere nell’era moderna. La ricerca di un metodo conveniente per consentire un ampio accesso all’energia pulita in tutti i paesi del mondo rappresenta un elemento cruciale nella lista dei passi necessari per mitigare il cambiamento climatico.

È necessaria a tal proposito la combinazione dell’elettronica di potenza e del software di controllo, delle energie rinnovabili e dello stoccaggio stazionario in un unico sistema preconfezionato che può essere installato in ambienti diversi. Nissan e Eaton, con le loro esperienze pluriennali rispettivamente nella produzione delle batterie EV e nell’elettronica di potenza sono pronte a raccogliere la sfida proponendo una tecnologia innovativa e collaudata. La partnership punterà alla creazione di un sistema di accumulo di energia e centri di controllo tecnologicamente avanzati e competitivi per dare una “seconda vita” sostenibile alle batterie agli ioni di litio di Nissan al termine della loro funzione di alimentazione del veicolo elettrico.

Il primo modulo ad essere implementato combinerà le batterie di seconda vita provenienti dalle Leaf basate sulla tecnologia UPS (uninterruptable power supply) con i sistemi fotovoltaici e solari di Eaton per creare un sistema autonomo di stoccaggio e controllo di energia che consentirà ai clienti di gestire i consumi e la fornitura energetica a prescindere dalla connessione alla rete.

Il modulo di accumulo e controllo offrirà un metodo conveniente e a lungo termine per lo sfruttamento di energia pulita, facilitando ulteriormente la distribuzione delle energie rinnovabili e una maggiore stabilità ed efficienza della rete.

Le batterie EV come unità di potenza per far durare più a lungo la vita tipica di una vettura. Aver prodotto le nostre batterie per veicoli elettrici presso i nostri principali siti produttivi per molti anni, ci permetterà di estendere la vita del nostro prodotto da 24 kWh già esistente, riducendo così la necessità di utilizzare ulteriori risorse del pianeta per produrre nuove batterie.

 – Robert Lujan, Direttore Veicoli elettrici, Nissan Global

 

Questi sistemi faciliteranno realmente l’adozione e la diffusione dell’utilizzo di fonti rinnovabili in generale dando ai cittadini un maggiore controllo sul loro approvvigionamento e consumo di energia.

I molteplici vantaggi di una tale unità includono la continuità della fornitura, una maggiore stabilità della rete e l’efficienza, evitare le tariffe energetiche nelle ore di punta e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili costosi come il diesel .

Oltre 3 miliardi di persone utilizzano metodi di cottura, di illuminazione e di riscaldamento inquinanti e inefficienti che sono costosi e hanno gravi conseguenze sulla salute. L’attivazione della fornitura di energia più pulita, più conveniente anche per gli altri 1,2 miliardi di persone che non hanno accesso all’elettricità, sarà davvero fare la differenza.

– Cyrille Brisson, Vice Presidente Marketing per il Business elettrico di Eaton in EMEA

Le maggiori prestazioni della nuova batteria da 30 kWh della Leaf sono il frutto di un continuo investimento della casa giapponese nell’innovazione tecnologica. L’introduzione di carbonio, azoto e magnesio negli elettrodi migliora le prestazioni della batteria, permettendo così di avere una garanzia di otto anni e una copertura su strada di circa 160000 km. La nuova Nissan LEAF 30 kWh può raggiungere (secondo le dichiarazioni ufficiali) un’autonomia di 250 km con una singola ricarica.

Nissan LEAF 2016 batterie EV 30kWh

Grazie per l’attenzione e alla prossima,

Team GAA

 

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi