Kia: piano quinquennale per la produzione dei veicoli verdi Optima PHEV, Niro ibrida e FCEV

[fonte: Green Car Congress]

kia mobilità verde

Kia: un investimento da 10,2 miliardi di dollari

Continuiamo ad occuparci di come le case automobilistiche stiano affrontando la sfida del prossimo futuro nel campo della mobilità verde. Dopo BMW (vedi il nostro articolo: BMW: l’elettrico e il fuel cell) vediamo come si sta muovendo il gruppo coreano Kia.

Kia Motors ha delineato il suo piano a medio-lungo termine per la realizzazione di una serie di veicoli ecologici, con l’obiettivo di diventare leader nel mercato delle auto a basse emissioni entro il 2020. Kia ha fatto sapere che intende espandere la sua linea di auto verdi dai quattro modelli attuali agli undici entro il 2020, compresi gli ibridi, gli ibridi plug-in, i veicoli elettrici a batteria elettrica e a celle a combustibile. Il piano di sviluppo quinquennale vedrà Kia aumentare ulteriormente gli investimenti nella ricerca e sviluppo (R & S) in tecnologie ad elevata efficienza energetica e in prodotti innovativi, con una gamma di nuovi modelli e motorizzazioni altamente avanzati per il mercato globale.

Il nuovo investimento di Hyundai Motor Group, società madre di Kia, ammonta a 11,3 trilioni di won (10,2 miliardi di dollari), per la realizzazione di modelli eco-compatibili e la costruzione delle strutture necessarie.

Il mercato dei veicoli elettrici e plug-in ibridi crescerà rapidamente nei prossimi anni, e questo investimento consentirà a Kia di soddisfare la crescente domanda con un’ampia gamma di nuovi prodotti e tecnologie avanzate.

Noi non crediamo che ci sia un’unica soluzione che possa soddisfare la domanda di tecnologie a basse emissioni nel settore auto, per cui bisognerà prevedere una vasta gamma di modelli eco-compatibili coesistenti per un periodo di tempo prolungato. I piani che abbiamo annunciato oggi rappresentano l’ambizione di Kia di diventare un leader mondiale nella tecnologia della propulsione avanzata.

Ki-Sang Lee, Senior Vice President, Eco Friendly Vehicle R & D Center, Kia Motors Corporation

 

» Optima PHEV e Niro ibrida

Optima Hybrid

I primi modelli ad essere lanciati con nuovi tipi di propulsori entro il 2020 per le auto a basse emissioni saranno le ibride in versione convenzionale e plug-in della Kia Optima. In particolare la Optima ibrida plug-in (PHEV) sarà caratterizzata da un pacchetto con una batteria ai polimeri di litio ad elevata capacità e il motore elettrico, oltre a un efficiente cambio automatico a sei velocità. Questa sarà la prima ibrida plug-in di Kia per il mercato globale quando andrà in vendita nel secondo semestre del 2016. Nel frattempo, una nuova versione della Optima Hybrid (HEV) offrirà notevoli miglioramenti rispetto all’attuale modello esistente, con una batteria più grande, il motore elettrico più potente e la trasmissione revisionata. Kia si aspetta che queste modifiche contribuiranno a un miglioramento del 10% nel consumo di carburante rispetto alle versioni precedenti dell’Optima Hybrid. Si prevede che l’Optima HEV sarà messa in vendita nella prima metà del 2016.

kia Niro

La Niro, etichettata come Hybrid Utility Vehicle (HUV), rappresenta un nuovo concetto della casa automobilistica coreana, e intorno a essa si è avviato lo sviluppo della prima piattaforma di Kia dedicata alle auto ecologiche. La Niro, le cui emissioni di CO2 sono di 90 g/km (secondo il nuovo ciclo di guida europeo), manterrà tutta la praticità e il fascino di un SUV compatto, offrendo maggiore risparmio di carburante. Sarà progettato da zero come un veicolo ibrido dedicato. Tutta la nuova piattaforma della Niro è stata progettata in modo indipendente rispetto ai modelli Kia esistenti e consente di ospitare una serie specifica di tecnologie eco-compatibili e di propulsori di nuova generazione.

 

» Veicoli a celle a combustibile

Come parte di questo piano quinquennale, Kia lancerà nel 2020 per la produzione di massa un nuovissimo veicolo a celle a combustibile, con tecnologia basata su una pila a combustibile a idrogeno di nuova generazione. Kia sta lavorando al fianco di 300 aziende partner per sviluppare la tecnologia FCEV di prossima generazione per i mercati globali. Il piano di produzione della nuova Kia FCEV prevede circa 1.000 unità l’anno, una cifra che dovrebbe aumentare con l’incremento della domanda dei veicoli a celle a combustibile. FCEV Kia sarà caratterizzata da una pila a combustibile di dimensioni simili a un motore a combustione interna da 2.0 litri, i team di sviluppo ritengono che essa offrirà al guidatore una elevata durata e densità di potenza del propulsore. Gli ingegneri Kia prevedono di progettare la prossima generazione di pila a celle a combustibile affinché siano del 5% più efficienti e di offrire il 10% in più di prestazioni della pila, pur essendo circa il 15% più leggera e il 15% inferiore per quanto riguarda il volume, rispetto a una pila a celle a combustibile della generazione corrente. Il risultato è effettuare 800 km (497 miglia) con un singolo pieno e una velocità massima di circa 170 km/h (106 mph).

La durata della pila a combustibile della vettura e il motore elettrico saranno messe a punto da Hyundai Motor Group, testando le esistenti pile a celle a combustibile con una copertura di più di 200.000 km (124.000 miglia) su strada. La ricerca di Kia nelle celle a combustibile risalgono al 1998, portando alla creazione della produzione limitata di Kia Mohave FCEV, in grado di viaggiare fino a 690 km con un singolo pieno.

 

» Aumento del rendimento del carburante del 25% entro il 2020

L’obiettivo di Kia è aumentare l’efficienza del carburante medio del 25% entro il 2020 rispetto ai livelli del 2014. Oltre ad investimenti in tecnologie avanzate di propulsione, Kia sostituirà anche 7 del suoi 10 motori correnti con unità a benzina e diesel di nuova generazione. Oltre alla maggiore efficienza gli ingegneri Kia si pongono come obiettivo la riduzione del 5% del peso medio delle nuove carrozzerie attraverso un maggiore utilizzo di acciaio ad alta resistenza.

L’investimento da parte di Hyundai Motor Group nello sviluppo di tecnologia di trasmissione altamente avanzata e ad alta efficienza, come la tecnologia delle smart auto dovrebbe creare oltre 7.300 nuovi posti di lavoro, soprattutto nel settore R & S, nel corso dei prossimi quattro anni. La creazione di ulteriore occupazione è prevista anche attraverso costanti investimenti oltre che nella R & S della società, anche negli impianti di produzione, con nuove linee di Kia all’estero.

 

» Guida autonoma

Entro il 2020, Kia prevede di introdurre una serie di tecnologie di guida parzialmente autonoma per alcuni modelli, e mira a portare la sua prima vettura completamente autonoma sul mercato entro il 2030. La fase iniziale di investimento da parte di Kia, per un totale di 2 miliardi di dollari entro il 2018, permetterà alla società di sviluppare il suo primo nuovo sistema di assistenza alla guida avanzato (ADAS) e impiegare un numero maggiore di ingegneri. L’investimento porterà all’introduzione di veicoli KIA intelligenti di prossima generazione nei prossimi anni.

Veicoli completamente autonomi sono ancora piuttosto lontani, e un gran numero di ricerche e test rigorosi del prodotto dovranno essere effettuati per rendere la “macchina a guida autonoma”, una realtà. Kia è ancora nelle prime fasi di sviluppo delle proprie tecnologie, e siamo fiduciosi che le ultime innovazioni nella guida parzialmente e completamente autonoma, in ultima analisi, renderà la guida più sicura per tutti.

Tae-Won Lim, Vice Presidente, Central Advanced Research and Engineering Istituto di Hyundai Motor Group

 

Alla prossima!

Team GAA

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi