La riduzione del prezzo della benzina non penalizza le vendite delle auto elettriche

Nanni Moretti Le Parole Sono Importanti!

Vendite delle auto elettriche

Come diceva Nanni Moretti in un suo noto film: “Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!”.

In questo caso, potremmo dire invece: “i dati sono importanti!”. Infatti i dati sugli effetti derivanti dai mutevoli fattori economici sono molto importanti per l’industria automobilistica.

Per questo motivo lascia un po’ perplessi sentir dichiarare da parte di un dirigente Nissan che il calo del prezzo della benzina può danneggiare le vendite delle auto elettriche plug-in.

In un’intervista, il vice presidente Nissan del Nord America responsabile della pianificazione del prodotto, afferma alla rivista specializzata Ward’s Auto che, “il petrolio a 47 dollari al barile, rende la vendita delle auto elettriche ancora più difficile”. Si tratta di un commento a margine di un discorso più ampio, ma come interpretarlo?! Forse da consumato esperto di marketing, finge ben sapendo di fingere…

Il punto cruciale della intervista del Sig. Loing si puà riassumere nella dichiarazione che quando la Nissan avrà venduto 200.000 auto elettriche negli Stati Uniti, si farà comunque trovare preparata alla fine dell’incentivo federale di 7.500 $ previsto per l’acquisto di un’auto elettrica. Queste agevolazioni fiscali sono infatti limitate ad un massimo di 200.000 veicoli immatricolati da ciascun costruttore, dopo di che vengono drasticamente tagliati in poco tempo.

Ma i dati finora raccolti mostrano chiaramente che non c’è nessuna correlazione tra il prezzo del petrolio e le vendite statunitensi di veicoli ibridi e a batteria.

 

Plug-in America

 

In un post sul blog del gruppo di difesa delle auto elettriche “Plug-in America”, sono stati rappresentati su un grafico le forti oscillazioni del prezzo del petrolio e le vendite delle auto plug-in dal mese di dicembre 2010 al mese di novembre 2014 (si tratta pertanto di numeri spalmati su un totale di ben 48 mesi).

 

Prezzo del petrolio e Vendite EV

 

Per farvela breve, la conclusione del gruppo è stata la seguente:

I dati relativi al periodo compreso tra dicembre 2010 e novembre 2014 mostrano che non c’è correlazione tra i prezzi della benzina e le vendite dei veicoli plug-in. I dati non avvalorano la tesi che il calo dei prezzi della benzina hanno un effetto negativo sulle vendite dei veicoli plug-in. Le vendite di questi veicoli sembrano essere indipendenti dai prezzi della benzina.

Un’ottima notizia ed un ulteriore conferma della bontà e della forza della scelta elettrica! Non trovate?

 

Alla prossima,

GruppoAcquistoAuto.it

 

 

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi