Ford non parteciperà alla corsa all’auto elettrica da 200 miglia

Ford non è interessata a competere con Chevrolet (Bolt) e Tesla (Model 3) e quindi non offrirà un’auto elettrica con un’autonomia di 200 miglia.

Ford Focus elettrica

Kevin Layden, responsabile della Divisione EV di Ford, ha dichiarato che nel prossimo autunno verrà messa in vendita la nuova Ford Focus 2017 con un’autonomia di serie di 100 miglia (160 km) e che questo veicolo riuscirà a soddisfare le esigenze della maggior parte dei viaggiatori, quindi non c’è alcun motivo per Ford per cercare di produrre un’auto elettrica da 200 miglia (320 km) .

Come Layden ha dichiarato:

Credo che in questo momento il lancio della Focus elettrica da 100 miglia possa soddisfare una grossa fetta della clientela. Sarà molto conveniente e più evoluta di quella attuale.

L’attuale Ford Focus elettrica ha un’autonomia di soli 76 miglia (122 km), quindi un salto a quota 100 miglia (160 km) rappresenta un miglioramento, ma molto lieve. Un range di 100 miglia è in ritardo anche rispetto alle 107 miglia (172 km) oggi offerte dall’ultimo modello di Nissan LEAF (con batteria da 30 kWh), il principale concorrente della Ford Focus.

Inoltre la Focus elettrica è uno dei modelli più anziani e commercialmente meno fruttuosi di tutti gli EV presenti sul mercato statunitense. Il modello attuale ha venduto tra le 53 e 198 unità al mese in 45 degli ultimi 46 mesi. Solo in un mese le vendite della Focus elettrica hanno oltrepassato la soglia di 200 unità (questo è il link alla tabella delle vendite mensili di auto elettriche plug-in nel 2016 negli USA).

Ford Focus elettrica

Tenuto conto di ciò, potrebbe essere che Ford stia tirando a “vivacchiare” – con la promozione della macchina che ha oggi – mentre è al lavoro su una nuova auto elettrica da lanciare sul mercato? Considerata la triste storia delle vendite delle vetture Ford completamente elettriche, si potrebbe dedurre che la società abbia in realtà ben poche vendite future (qualora ve ne saranno…) da “proteggere”.

Secondo quanto riportato da Automotive News, parlando a margine del SAE World Congress di Detroit la scorsa settimana, Layden ha affermato che:

Mantenere l’autonomia della vettura a 100 miglia aiuta a contenere peso e costo. Un range ridotto consente infatti di utilizzare un pacco batteria più piccolo, più leggero e meno costoso.

Se Ford insiste nel non voler produrre una macchina elettrica da 200 miglia, allora General Motors con la sua Chevrolet Bolt, Tesla con la sua Model 3 e Nissan con la sua (non ancora annunciata ufficialmente) LEAF a “lungo raggio”, avranno il controllo del segmento delle vetture elettriche a prezzi accessibili. Sembra che Ford abbia deciso di tenersi fuori da questa corsa: scelta di certo non lungimirante.

Grazie per l’attenzione!

Team GAA

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi