I primi acquirenti della Chevrolet Bolt EV saranno i conducenti Lyft

Per l’auto elettrica Chevrolet Bolt EV 2017 (200 miglia / 320 km di autonomia) sarà avviata la produzione entro la fine di quest’anno.

General Motors ha detto che non saranno necessarie prenotazioni per la Chevrolet Bolt EV 2017, un’auto elettrica che si pone in concorrenza con la Tesla Model 3, la quale ha collezionato circa 400.000 prenotazioni.

Chevrolet Bolt EV

Secondo le intenzioni di GM il lotto iniziale di veicoli elettrici Bolt non andrà ai clienti abituali, ma, secondo un report della rivista Fortune, saranno destinati ai conducenti del partner Lyft, la società di ride-sharing statunitense.

La distribuzione della Chevrolet Bolt EV per il ride-sharing dovrebbe suggellare e rafforzare il partenariato esistente tra GM e Lyft. GM aveva annunciato lo scorso anno un investimento di 500 milioni di dollari nella compagnia di ride-sharing e le due società sono partite da allora con una serie di iniziative congiunte.

Lyft e il programma Express Drive

La Chevrolet Bolt EV sarebbe probabilmente parte di un ampliamento del programma Express Drive, che ha lanciato a Chicago nel mese di marzo. Il programma facilita i noleggi a breve termine del crossover Chevy Equinox ai conducenti Lyft. Il programma è iniziato con 125 vetture, ma da allora è cresciuto fino a includere più di 200 vetture che operano nelle città di Chicago, Boston, Baltimora e Washington. Il progetto Express Drive si espanderà ulteriormente fino a comprendere i mercati di Los Angeles e San Francisco il prossimo autunno, sempre secondo Fortune.

Chevrolet Bolt EV - Lyft

Solo i conducenti della California potranno utilizzare la Chevrolet Bolt EV e avranno accesso anche alla Chevrolet Volt, secondo quanto sostiene la rivista. Express Drive apre a Lyft anche a quei conducenti che potrebbero dimostrarsi interessati all’acquisto di un EV di proprietà. Sembra che l’iniziativa sia diventata già popolare. Secondo GM, circa il 30% dei nuovi conducenti Lyft di Chicago ha chiesto uno dei crossover Chevy Equinox e gli slot di Boston sono stati riempiti in meno di quattro giorni.

Le tariffe variano da città a città, ma durante il lancio del programma a Chicago i conducenti hanno pagato 99$ a settimana e 20 centesimi per ogni miglio al completamento di 40 viaggi a settimana. La tariffa per miglio diminuisce una volta superati i 40 viaggi e quelli che hanno compiuto 65 o più viaggi in una settimana hanno avuto il canone di locazione rimborsato.

Il futuro? Veicoli a guida autonoma

La fase successiva della partnership GM-Lyft potrà benissimo coinvolgere i veicoli autonomi. GM ha annunciato all’inizio di quest’anno che avrebbe fornito le automobili a guida autonoma per un servizio “on-demand” di ride-sharing operato da Lyft. Il recente acquisto della casa automobilistica del sistema di Cruise Automation è stato un chiaro passo verso l’acquisizione della tecnologia necessaria ad offrire un tale servizio.

Grazie per l’attenzione,

Team GAA

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi