80edays Team Italia attraversa con difficoltà il Kazakistan

Kazakistan – COMUNICATO STAMPA 80EDAYS TEAM ITALIA

Anche il Team Italia attraversa con grande difficoltà i 2.243 kilometri in Kazakistan

Dopo sei lunghe ore d’attesa al confine tra la Cina e il Kazakistan, il Team Italia inizia una delle tratte più difficili dell’intero viaggio: le strade catastrofiche del Kazakistan. Buche profonde di 35 centimetri ed improvvise, centinaia di chilometri di steppa senza vista di villaggi. Per fortuna l’auto dell’equipaggio italiano non ha subito danni particolari andando per lunghi tratti addirittura a 15 Km/h. I danni seri gli ha dovuti tollerare il Team Czech Republic il quale ha dovuto cambiare ben due volte l’avantreno, ed il Team China che ha bucato tre gomme e demolito anche i cerchioni.

Kazakistan

30 luglio: {Korghos, Cina – Almati, Kazakistan} Tralasciando la pessima qualità delle strade e la velocità estremamente ridotta, il Team Italia insieme al Team Austria e Czech Republic, viaggia tra scenari spettacolari della steppa, colline e montagne, e cavalli, mucche e cammelli al pascolo. I Team vengono accompagnati da un tramonto mozzafiato, fino all’arrivo della ex-capitale del Kazakistan: Almati.

31 luglio: {Almati, Kazakistan} Ventiquattro ore di riposo meritate, dopo una giornata precedente estremamente difficile e faticosa alla guida viste le condizioni delle strade. Purtroppo la giornata intera di pioggia e nebbia copre la vallata e le montagne circondanti di Almaty.

1 agosto: {Almati – Balkhash, Kazakistan} Durante i 666 chilometri, il Team Italia viene accompagnato da un sole splendente facilitando così l’avvistamento delle profonde buche. Circa a metà viaggio viene trovato un distributore al quale, tramite l’applicazione del telefono “Translator”, viene richiesta dell’elettricità per allacciare le macchine del Team Italia e Team Austria.
Nel frattempo, dopo 130 chilometri da Almati, il Team Czech Republic rompe l’avantreno, non permettendogli di continuare il loro viaggio (per sempre o soltanto per qualche giorno?) Tramite il Tesla Club Kazakhstan viene organizzato un carroattrezzi che riporta la vettura ad Almati, cercando di ripararla la notte stessa.

2 agosto: {Balkhash – Astana, Kazakistan} Percorrendo 614 chilometri e lunghi tratti di steppa. Nel tardo pomeriggio l’arrivo all’attuale capitale moderna del Kazakistan: Astana. La città si sta preparando per l’Expo Mondiale del 2017: sono in costruzione molte strade nuove e restauri di quelle attuali. Di particolare interesse l’enorme Moschea Nur-Astana, il Palazzo del Governo, il Museo Nazionale e naturalmente il simbolo della città: la Torre Bayterek.
In mattinata viene riparata la vettura dei cechi che, dopo aver percorso 100 metri, l’avantreno si rompe di nuovo, obbligando quindi il Team ad attendere altri due giorni e mezzo, perdendo così giornate preziose.

Kazakistan - Moschea Nur-Astana

3 agosto: {Astana, Kazakistan} Giornata tranquilla e una visita a vari palazzi.

4 agosto: {Astana – Petropavlosk, Kazakistan} Strade non asfaltate e impercorribili per 513 chilometri.

5 agosto: {Petropavlosk, Kazakistan – Chelyabinsk, Russia} Tutti i Team si ritrovano al confine tra il Kazakistan e la Russia, dovendo così attendere soltanto tre ore per il controllo dei documenti e delle vetture; nulla a vedere con la difficoltà al confine cinese.

6 agosto: {Chelyabinsk – Ufa, Russia} Il Team Italia arriva la sera ad Ufa dopo aver percorso 410 chilometri su strade mediocre, ma con intenso traffico di autotreni che sorpassano autovetture e camion a piena velocità.

Kazakistan - Ufa Russia

7 agosto: {Ufa – Kazan, Russia} Giornata molto simile a quella precedente; infiniti campi di granoturco in piena trebbiatura con macchinari enormi ed antichi. Nel frattempo si entra nella Repubblica del Tatarstan. La diversità di questo Stato è notevole; il quale dopo lo sfascio della Russia nei primi anni novanta volle diventare indipendente.

8 agosto: {Kazan – Nitzny Novgoroy, Russia} Con 526 chilometri e minor traffico sulle strade statali strette e in saliscendi, l’arrivo in città.

9 agosto: {Nitzny Novgoroy – Moscow, Russia} L’arrivo nella capitale russa, Mosca, prima della partenza per Riga in Lettonia.

Kazakistan - NRGkick

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi