Come pianificare il percorso con un’auto elettrica

Pianificare il percorso con l’auto elettrica: validi strumenti online di ausilio alla gestione dell’autonomia disponibile

Pianificare il percorso. In questo articolo cercheremo di illustrare un paio di siti Web, a nostro avviso molto interessanti, che consentono di aiutare i possessori di auto elettriche a pianificare il percorso migliore per raggiungere la località desiderata, dedicando un’attenzione particolare agli aspetti fondamentali relativi alla ottimizzazione del consumo di energia elettrica.

pianificare il percorso

Come è ben noto, uno dei principali (non) problemi legati all’utilizzo degli EV è rappresentato dalla cosiddetta “ansia d’autonomia”, ovvero dalla paura di non disporre dell’energia sufficiente per giungere a destinazione. Sovente questo timore (avvertito per lo più dagli “elettromobilisti” alle prime armi) deriva da mere suggestioni psicologiche piuttosto che dall’effettiva limitazione del range della propria vettura.

Proprio per cercare di capire come stanno veramente le cose e superare questi ostacoli è possibile – prima di mettersi alla guida – consultare alcuni siti che consentono, una volta forniti il modello di automobile posseduto e i punti di partenza e destinazione (più altri input che vedremo più avanti), di individuare il percorso più “eco” e soprattutto di stimare il numero di chilowattora necessari (calcolato tramite algoritmi che tengono conto della topografia del percorso e dei criteri indicati).

I portali che abbiamo reputato essere i più adatti allo scopo sono EV Trip Planner e Green Race.

Pianificare il percorso con “EV Trip Planner” (evtripplanner.com)

pianificare il percorso - EV Trip Planner

Il sito EV Trip Planner è stato creato ed è gestito da un diciottenne di nome Ben, un ragazzo prodigio che ama sviluppare applicativi Web e che si dichiara entusiasta del successo riscosso dal suo servizio online. Ben ha intenzione di proseguire il suo percorso formativo all’Università di Stanford e, visto che il costo del college è molto salato, sta cercando di raccogliere donazioni per pagarsi da solo gli studi. Ad oggi dichiara di aver raccolto 18.000 dollari, sufficiente a pagarsi 80 giorni di college.

Per accedere alla sezione relativa alla programmazione dell’itinerario, occorre cliccare sul pulsante “ROUTE ENERGY PLANNER“. Da qui si accede ad una pagina con due colonne: su quella di sinistra si possono specificare le caratteristiche di base del percorso che s’intende coprire e del mezzo che si vuole utilizzare, e su quella di destra viene invece mostrata la mappa con tutte le postazioni di ricarica disponibili lungo il percorso (sia supercharger Tesla che non).

Al momento il sito è focalizzato sui vari modelli offerti dalla Casa californiana (in particolare Tesla Model S), tuttavia di recente è stata aggiunta anche l’opzione Nissan LEAF, anche se viene indicata con il suffisso tra parentesi “beta”.

Gli input principali che si possono fornire al software sono i seguenti:

  • A: il punto di partenza;
  • B: il punto di destinazione;
  • EV Model: il modello di auto elettrica;
  • Cabin Temp: la temperatura dell’abitacolo;
  • Ext Temp: la temperatura esterna;
  • Payload: il carico, ovvero il peso dei passeggeri e degli oggetti a bordo (che verrà sommato a quello dell’autovettura); e soprattutto
  • Speed Multiplier: il dato più importante per la determinazione del contributo energetico, ovvero il fattore moltiplicativo che verrà applicato alla velocità media fornita direttamente da Google sulla base della natura del percorso e dei dati relativi al traffico.

Nella scheda “Settings” (presente nel riquadro di destra), è possibile specificare se si vogliono evitare o meno pedaggi e/o autostrade e quale sistema d’unità di misura usare per i dati che vengono forniti e visualizzati (da impostare su “Metric” per unità di misura familiari).

Dopo aver premuto il pulsante “Route Direct”, gli output che verranno mostrati dal sito sono:

  • distanza da percorrere;
  • durata prevista del viaggio;
  • dislivello; e soprattutto
  • energia totale richiesta (in kWh);

Il software risulta ancora in fase di miglioramento. Questa è infatti la scritta che viene ad oggi mostrata in basso a destra:

Welcome to EV Trip Planner version 2.6! It has some really cool new features, but a few bugs might have been introduced as well. If you find any, please report them with the Contact Us link below and I’ll do my best to fix them.

Pianificare il percorso con “Green Race” (jurassictest.ch/GR/)

Pianificare il percorso - Green Race

Green Race è un prodotto più “maturo” realizzato dal team “Jurassic Test” del Technopôle di Sainte-Croix, un incubatore svizzero. Il centro è fra l’altro l’unico polo di competenza per la micro-saldatura in Svizzera e ospita lo Swiss Welding Institute i cui percorsi formativi sono stati recentemente accreditati presso la European Space Agency.

Gli input da fornire sono sostanzialmente gli stessi dell’EV Trip Planner, con la differenza significativa che il parco EV è molto più ampio e contempla dunque tutte le vetture elettriche disponibili sul mercato. Inoltre è possibile spuntare la voce “Automatic speed”/”Velocità automatica”, oppure impostare manualmente il valore della velocità media; nonché selezionare la stile di guida che verrà adottato, selezionando un valore su una scala che va da 0 (ECO) a 10 (SPORT).

Anche i dati in output sono i medesimi, e comprendono ovviamente quello fondamentale del consumo di energia elettrica stimato (in kWh).

Una particolarità che abbiamo molto apprezzato di Green Race (e che non abbiamo trovato in EV Trip Planner) è la rappresentazione grafica – mediante istogramma – dell’altitudine (“Elevation”) che caratterizza ogni singolo punto del percorso. Questo diagramma consente di scoprire infatti quali sono le tappe “cruciali” presenti lungo il tragitto, ossia quelle che si trovano in corrispondenza dei valori più elevati sul livello del mare; ma che consentono, una volta oltrepassati, di recuperare energia in discesa (sfruttando il sistema di frenata rigenerativa).

pianificare il percorso - altitudine

E voi? Eravate a conoscenza di questi due siti? Se sì, quale trovate essere il più utile?

Grazie!

Alla prossima,

Team GAA

Redazione

Redazione

Gruppo Acquisto Auto elettriche GAA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi